I contribuenti soggetti all'imposta sul reddito delle persone fisiche (IRPEF), all'imposta sulle attività produttive (IRAP) o all'imposta sul reddito delle società (IRES), devono provvedere entro il 30 novembre 2015 al secondo versamento a titolo di acconto per le imposte sui redditi conseguiti nell'anno 2014.

L'acconto è stabilito:

- Per l'imposta IRPEF nel 96% delle imposte complessivamente dovute per il 2014 sul reddito delle persone fisiche.

- Per l'imposta IRES nel 100% delle imposte complessivamente dovute per il 2014 sul reddito delle persone giuridiche (IRPEG).

- Per l'imposta IRAP nel 99% delle imposte complessivamente dovute sul reddito per il 2014 prodotto ai fini dell'imposta regionale sulle attività produttive (IRAP) dalle persone fisiche e dalle società di persone.

- Per l'imposta IRAP nel 100% delle imposte complessivamente dovute per il 2014 sul reddito prodotto ai fini dell'imposta regionale sulle attività produttive (IRAP) delle Società di capitali, dagli Enti Commerciali e non commerciali.

Per i contribuenti che effettuano i versamenti IRPEF E IRES in ritardo, le principali conseguenze sono le seguenti: Per i versamenti eseguiti entro i 30 gg. successivi alla scadenza prefissata, è dovuta una sanzione amministrativa pari al 3% oltre agli interessi moratori calcolati al tasso legale.

Per i versamenti eseguiti oltre i 30 gg. successivi alla scadenza prefissata ma entro il termine di presentazione della prossima dichiarazione dei redditi, è dovuta una sanzione amministrativa pari al 3,75% oltre agli interessi moratori calcolati al tasso legale.

Il pagamento delle sanzioni ridotte e degli interessi moratori deve essere effettuato contestualmente al versamento dell'imposta. Per i versamenti non effettuati o effettuati oltre i termini di presentazione della prossima dichiarazione è dovuta una sanzione amministrativa del 30% oltre agli interessi moratori.

I contribuenti che hanno elaborato la propria DICHIARAZIONE REDDITI tramite ASCOM SERVIZI S.r.l. C.A.T., sono invitati a presentarsi entro il 27 novembre 2015 presso l'Ufficio Tributario della Sede o presso le Sezioni Territoriali di appartenenza, per il pagamento di quanto dovuto o il ritiro delle deleghe per il versamento dell'acconto.

Per eventuali ulteriori informazioni rivolgersi all Ufficio Tributatio della Sede (Busato Monica - Mazza Paola - tel. 0532/234248 – 234233) oppure alle rispettive sezioni territoriali

Torna su