Si svolgerà l' 11 ottobre (a partire dalle ore 14.30 al Borgo Le Aie in via Provinciale 15/B a Gualdo) il seminario "Tecniche di difesa personale sul luogo di lavoro" che è organizzato e finanziato dall' Ente Bilaterale del Terziario con il supporto di Ascom Ferrara ed appunto di Terziario Donna "Un momento di informazione e formazione psicofisica fondamentale - come spiega Mauro De Marchi maestro di arti marziali e già commissario di Polizia - per assumere atteggiamenti ed imparare comportamenti e tecniche di autodifesa utili ad affrontare un potenziale disagio o pericolo. Cercheremo - conclude De Marchi che riveste i ruoli di commissario tecnico della Federazione Italiana Krav Maga (la famosa tecnica israeliana ndr) e presidente nazionale della World Martial Art Committee - di ricreare in tutti gli aspetti le situazioni quotidiane, ad esempio all'interno delle attività commerciali,  in modo da individuare come muoversi di volta in volta nella maniera più corretta possibile avendo come obiettivo salvaguardare l'incolumità delle operatrici".  In conferenza è intervenuto -  a ribadire il forte e reale impegno sull'accessibilità e nel sociale esercitato in questo ambito dai sodalizi promotori -  Federico Tangerini responsabili nazionale WMAC per i diversamente abili.
"Il nostro lavoro sulla sicurezza vede nel giro di un anno già tre concrete iniziative di sensibilizzazione: dal "Vademecum sulla Sicurezza delle imprese commerciali" (2017 in sinergia con Polizia e Carabinieri), alla pubblicazione "Stop alla violenza sulle Donne" (ad agosto scorso, in collaborazione con l'Arma dei Carabinieri) per finire a questo primo seminario pratico di protezione personale -  ricorda il direttore generale Ascom Ferrara, Davide Urban - ed altre sono già allo studio ed in attuazione di grande impatto su una tematica particolarmente sentita dalla base associativa e non solo".
Un' iniziativa che trova il convinto appoggio da parte di Terziario Donna : "Progetti analoghi si sono già tenuti altrove  altrove (Reggio Emilia, Ravenna ndr) con pieno successo per la loro estrema concretezza  - commenta Federica Sandri, presidente provinciale delle Imprenditrici di Confcommercio - e con il quale intendiamo alzare la soglia della consapevolezza delle loro potenzialità psicologiche e fisiche nelle Donne, troppo spesso aggetto di violenze ed intimidazioni più o meno subdole".
L'iscrizione è gratuita ma i posti ovviamente sono a numero chiuso: per aderire è necessario rivolgersi alla segreteria organizzativa inviando una mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. (oppure telefono 0532.234231).

Torna su